7
Al termine del 4-0 sul Genk, il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, ha parlato ai microfoni di Sky Sport: "Il girone è stato fatto con coraggio e voglia di fare, la qualificazione è meritata. Visti i tempi ce la teniamo stretta, è una delle poche soddisfazioni degli ultimi periodi". 



SE SARA' ANCORA IN PANCHINA - "Non lo so, mi auguro di sì. E' una valutazione che spetta al presidente, ci vedremo domani e valuteremo il da farsi".

SU GATTUSO - "Onestamente non ho saputo niente. Ho preparato la partita, i giocatori sono stati attenti e concentrati. E' stata una partita spettacolari. Dimissioni? Non l'ho mai fatto, non lo farò".

SUL NAPOLI - "E' una squadra con qualità, mantenuta in Europa e non espressa in campionato. Rimane un rammarico grande".

SULLE RECENTI ESPERIENZE - "A Monaco c'è stato uno scontro con la società, pensavo che fosse necessario un cambio della vecchia guardia per mettere forze fresche. Con qualche giocatore mi sono scontrato. Qui non siamo riusciti ad esprimere le qualità migliori, ma non perchè ci sia attrito con i giocatori. E' successo qualche episodio, qualcuno non è contento perchè ha giocato poco, ma non c'è attrito. C'è chi mi ha dato segnali di vicinanza. Non ho avuto problemi con la società, il fatto che io sia in discussione è normale. Devo essere giudicato per quello che sto facendo, i risultati in campionato non sono soddisfacenti".

SUGLI OTTAVI DI CHAMPIONS - "Vogliamo migliorare in campionato. Spero che la qualificazione ci tolga peso, giochiamo con un fardello". 

SULL'INCONTRO DI DOMANI - "Sarà un incontro di comune accordo per valutare la situazione".