Commenta per primo
Rafa Benitez ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss della sfida in campionato contro la Fiorentina al Franchi, in programma domani alle 18: "Firenze è un campo caldo e difficile, ma noi abbiamo fiducia e dobbiamo proseguire su questa strada. La squadra ora ha più fiducia anche grazie alle prestazioni ed al gioco che stiamo esprimendo. Possiamo giocarcela contro qualsiasi squadra, questo lo abbiamo dimostrato, ma chiaramente se riusciamo a concretizzare come nelle ultime gare i risultati arrivano con più continuità".

Cambi in arrivo rispetto a giovedì? "La rosa ha dimostrato di essere di livello alto, abbiamo più scelte dopo il turnover e a me piace molto avere alternative valide sempre. Con lo Young Boys abbiamo visto che chi è entrato ha dato qualità e questo è importante. Adesso hanno anche recuperato Hamsik, che ha avuto la febbre, e David Lopez. Tranne Michu e Zuniga abbiamo tutti a disposizione e vedremo di fare le scelte più giuste". Callejon torna in Nazionale: “Con Josè abbiamo già parlato tempo fa di questa possibilità. Conosco bene Vicente Del Bosque e parlammo delle qualità di Callejon, di cosa può dare e in cosa può ancora crescere. Ma la cosa più bella che mi ha detto il Ct spagnolo è che Josè è stato convocato perché se l’è meritato. E’ una bella soddisfazione per lui, per il nostro staff e per il Napoli”. Lo spagnolo torna sul match contro i viola: “La Fiorentina è una squadra che gioca bene, è una società importante con un allenatore di livello ed in casa si esprime bene. Sarà difficile, ma noi abbiamo fiducia e proveremo a vincere”.
Rafa parla anche di Vincenzo Montella, che ha dichiarato di essersi sentito snobbato dal tecnico degli azzurri, reo di non aver partecipato alla conferenza stampa pre gara: “Lo conosco bene, è un allenatore intelligente, abbiamo parlato tanto di calcio a Coverciano e la stima è reciproca. Ho un buon rapporto con lu e sa benissimo che rispettiamo tanto sia il suo lavoro che la Fiorentina”. Un commento anche al nuovo slogan "spalla a spalla“: "I tifosi hanno capito che “spalla a spalla” è un motto che aiuta la squadra a vincere e dare il meglio in campo. La città ci sosterrà e ci spingerà come la scorsa stagione a fare cose importanti. Noi daremo il massimo in ogni partita ed i tifosi devono essere orgogliosi di questa squadra. Insieme possiamo arrivare in alto, vincere e conquistare traguardi che tutti vogliamo a Napoli".