Commenta per primo

«Condividiamo la decisione presa dalla Prefettura, poteva diventare una situazione rischiosa perché al San Paolo non c'era una partita normale, ma erano previsti circa sessantamila spettatori. E poi stamattina sono stato a vedere il terreno di gioco: c'era anche il serio rischio che la partita fosse rinviata direttamente dall'arbitro di un rinvio da parte dell'arbitro per impraticabilità di campo. La data di recupero? Credo che l'orientamento della Lega possa essere per il 14 dicembre, per noi fra le sfide con Novara e Roma. Un altro impegno che si aggiunge al nostro già fitto calendario e che non ci aiuta per uno dei nostri mini-cicli terribili che affrontiamo mese per mese. Ne prendiamo atto e non potremo che adeguarci alla decisione che sarà presa». Così il dg del Napoli Bigon ai microfoni di Sky sulla scelta del prefetto di rinviare la gara con la Juve.