Commenta per primo

Il ds del Napoli Riccardo Bigon ai microfoni di Sky nel post partita di Villarreal-Napoli.

 

Perché non parla stasera Mazzarri?
Il mister è stato espulso, è uscito dalla zona spogliatoio, è andato al pullman. Adesso ha avuto un calo di tensione, preferisce stare a tranquillizzarsi. La gioia è tanta, ha meno esigenze di dover fare questa parte, comunque abbiamo tutto sotto controllo, è tutto tranquillo.
Quali sono i margini di miglioramento del Napoli? A gennaio arriverà qualcuno?
Godiamoci questa serata. In due soli anni, questa squadra è passata dal quintultimo posto agli ottavi di Champions League: è qualcosa che non so se sia mai successa ad altre squadre. Oggi torniamo a Napoli con questa gioia che abbiamo condiviso con i tifosi che ci hanno seguito fino a qui e poi, da domani, ci mettiamo a parlare del resto.
Preferiresti trovare la squadra più forte o quella più debole agli ottavi?
Mi piacerebbe una squadra forte, ma non così forte (ride, ndr). Va bene tutto, è ovvio che poi dal sorteggio non sai mai cosa aspettarti, vediamo.
Avete mai avuto paura dopo il primo tempo non fantastico o c’è sempre stata grande tranquillità?
Il timore c’era, perché sapevamo che la partita era difficile. Non siamo riusciti a entrare veramente nel vivo del gioco perché il Villarreal ha avuto l’atteggiamento giusto per fare il risultato, un atteggiamento che ci ha impedito di fare il nostro gioco.
Queste partite così equilibrate e importanti vivono sull’episodio, quando poi si riesce a sbloccare la gara diventa tutto più semplice.