Commenta per primo

Cavani questa sera non giocherà a Bergamo: l'attaccante di Salto non è stato convocato da Mazzarri. Ancora problemi muscolari per lui, anche se si parla di un affaticamento e non di un infortunio vero e proprio. Anzi, ieri il club azzurro dispensava ottimismo, facendo intendere che il Matador era pronto per andare in campo. Lo aveva detto ieri mattina il medico sociale del club, il dottor De Nicola, a Radio Marte, l'emittente ufficiale azzurra: 'Da un punto di vista medico, Cavani non ha lesioni. Farà un allenamento nel pomeriggio e poi deciderà insieme all'allenatore - ha detto ieri il dottore - durante la rifinitura si spinge sempre al 100%, in modo da verificare le sensazioni del giocatore. Adesso (ieri mattina, ndr) è già al centro tecnico, sta facendo terapie. Noi siamo fiduciosi sul recupero: speriamo non avverta dolori durante l'allenamento. Il Matador ha doti fisiche impressionanti: ha il cuore di un atleta, l'armonia di un ballerino professionista e il carattere del lottatore'.

Lo stesso ottimismo che era trapelato sabato sera, quando l'attaccante, prima del match col Chievo, si era fermato, ma solo a scopo precauzionale. Ecco perché ieri Mazzarri si aspettava che il Matador desse l'ok, invece, dopo il provino in campo, l'attaccante ha scosso la testa: 'Non me la sento, c'è qualcosa che non va', avrebbe detto il bomber al tecnico e allo staff medico. A questo punto si spera che la seconda assenza consecutiva sia ancora a scopo precauzionale e che sullo sfondo non ci sia nessun malanno. Per il Napoli sarebbe deleterio, ma intanto già si incrociano le dita in vista della sfida di domenica col Torino al San Paolo.