Commenta per primo

Il bilancio resta sempre la priorità e il fair play finanziario del Napoli - elogiato finanche da Platini - pure è diventato un marchio dell’azienda calcio di Aurelio De Laurentiis. I tifosi, però, possono continuare a stare tranquilli: il Napoli compra, e lo fa anche subito. Garantisce il direttore generale del club, Marco Fassone. Che ieri, in un’intervista rilasciata a Radio Marte (emittente ufficiale della società sportiva), ha sgombrato il campo da possibili dubbi. «Un acquisto a gennaio, un altro, più importante, a giugno». E per un Napoli al momento terzo in classifica, non è roba da poco.

Intervenire nel mercato di riparazione significherà provare a correggere in corsa i limiti che si sono palesati fin qui; annunciare un colpo con così tanto anticipo - due mesi - ha una chiave di lettura che non può non essere quella che il Napoli sa già cosa fare e soprattutto chi acquistare. Mentre tecnico e squadra (tranne i nazionali) hanno usufruito di due giorni pieni di riposo, il settore scouting è in piena attività, con la missione in Argentina di Maurizio Micheli e il viaggio in Europa del ds Riccardo Bigon. «Esiste il budget per un acquisto importante a gennaio e per un’ altra operazione di mercato a giugno». Il dg Fassone, naturalmente, mantiene sui nomi il più stretto riserbo, ma nell’ottica della trasparenza chiarisce che il Napoli ha una certa disponibilità. «Il mio compito è quello di reinvestire le risorse che la società mette a disposizione. Il fair play finanziario ci impone di non spendere più di quanto fatturiamo, ma possiamo fare affidamento su tutto quanto abbiamo in cassa».

La priorità di Mazzarri - lo ha dichiarato più volte - è l’innesto di un difensore di piede sinistro. Le piste che il Napoli segue sono diverse, sebbene dalle parole di Fassone sembri che l’operazione-gennaio sia in fase di conclusione. La prima scelta, lo spagnolo Victor Ruiz. E non da ora. Il giovane talento (21 anni) dell’Espanyol era sul taccuino di Riccardo Bigon sin da aprile scorso. Corteggiato a lungo, visionato e trattato nel mercato di agosto, era stato poi già all’epoca «congelato» per motivi economici. Oggi la trattativa si è nuovamente intensificata, ma Ruiz costa non solo di più ma è nel mirino di squadre come Inter, Real Madrid e Barcellona. Peraltro sembra che il club spagnolo abbia addirittura quasi raddoppiato la clausola rescissoria per il calciatore che da otto milioni sarebbe passata a dodici. Le alternative: la vecchia fiamma Britos