68
Un’estate magica, di quelle che ti rimangono dentro per tutta una vita. Insigne è stato uno dei grandi protagonisti della vittoria azzurra all’Europeo, con quel tiro a giro che è diventato un vero e proprio marchio di fabbrica. Lorenzo sta vivendo, probabilmente, il momento più alto della sua carriera e non vuole tornare indietro. Nemmeno dal punto di vista economico: dal Napoli vorrebbe un ingaggio superiore ai 5 milioni di euro attuali, mentre il club in virtù del doppio fallimento Champions e della crisi globale è obbligato ad abbattere il monte stipendi e ha in mente di offrite un salario dimezzato. Perché una vera e propria trattativa non è ancora iniziata e i tifosi partenopei dovranno attendere le seconda metà di agosto per capire quelle che saranno le reali intenzioni. 

Ascolta "Napoli, rinnovo alla Messi per Insigne" su Spreaker.

RINNOVO ALLA MESSI - Qualche chiamata dall’estero è arrivata per Insigne. La tentazione di misurarsi in un altro contesto è forte, ma il Napoli resta la priorità per Lorenzo. Se Insigne e De Laurentiis vorranno sul serio proseguire insieme un percorso iniziato dalla Primavera e culminato nella fascia di capitano, un modo per stringersi la mano lo troveranno. La soluzione che sta prendendo quota è quella di un rinnovo alla Messi: ingaggio dimezzato, ma spalmato su più anni con la possibilità di inserire nuovi bonus e accordi di futura collaborazione. La storia è arrivata a un bivio: dentro o fuori.