Commenta per primo

Walter Mazzarri ha un giocatore multiuso: si chiama Blerim Dzemaili. Svizzero come i coltellini in acciaio che garantiscono di potersela cavare in ogni situazione, il centrocampista è il vero 'tuttofare' della squadra azzurra. Elvetico come Behrami e Inler, i due titolari, l’ex parmense è in grado di giocare in tutte le posizioni del centrocampo azzurro.

Il suo ruolo 'ufficiale' è quello di vice Hamsik. In attesa di capire se El Kaddouri può diventarlo davvero (ammesso che sia stato preso davvero per fare il vice dello slovacco), è proprio Dzemaili il sostituto di Marek. Ma non solo: Dzemaili è anche il sostituto di uno dei due interni, vale a dire i connazionali Inler o Behrami. Non finisce qui, perché a volte è stato messo anche sulla destra, al posto di Maggio.

Del resto Dzemaili è il tredicesimo uomo, così come lo era nella scorsa stagione. Quest'anno, dopo gli undici titolari - come si legge sul Roma - in quanto a minuti giocati c'è Lorenzo Insigne, e poi lui. Il quattordicesimo giocatore in quanto a minuti impiegati è Salvatore Aronica, che però ha giocato la metà dello stesso Dzemaili.