424
Sono giorni molto frenetici in casa Napoli. Il mercato azzurro è quello più attivo di tutti, soprattutto per quanto riguarda le operazioni in entrata. Finora gli acquisti ufficiali degli azzurri sono stati Olivera, Kvaratskhelia, Ostigard, Kim e Sirigu, in attesa dell'ufficialità di Simeone e delle visite mediche di Ndombele (attese per la giornata di domani). Il nome più caldo delle ultime due settimane è stato quello di Giacomo Raspadori, con il quale c'è già l'accordo da tempo (quinquennale da 2,5 milioni) e che non vede l'ora di vestire l'azzurro.

LA CHIUSURA - La trattativa tra Napoli e Sassuolo va avanti da settimane con i neroverdi che hanno fatto muro per un po'. Adesso però si va verso la chiusura dell'affare. De Laurentiis ha modificato l'offerta per Raspadori: prestito oneroso da 5 milioni con obbligo di riscatto fissato a 25. C'era distanza soprattutto sulla questione bonus ma ecco l'intesa tra le parti: 5 milioni complessivi di cui 3 in caso di qualificazione in Champions League da parte del Napoli (1 milione per ogni qualificazione nella massima competizione europea nell'arco dei prossimi cinque anni) e 2 legati al numero di presenze, gol e assist dell'attaccante. Il vero nodo era legato proprio alla qualificazione in Champions, con il Sassuolo che chiedeva l'obiettivo fosse spostato all'Europa League. Decisiva la volontà del calciatore, il Napoli si prepara per formalizzare l'offerta e il Sassuolo per accettarla. Giovedì potrebbe essere il giorno decisivo per la chiusura fissando così per venerdì le visite mediche di Raspadori.