Non solo Higuain. Se questo Napoli continua a viaggiare a vele spiegate, ottenendo la quinta vittoria consecutiva in campionato, la numero 21 in 26 partite stagionali, e mantiene la vetta della classifica lo deve anche ad un Marek Hamsik letteralmente rigenerato. L'arrivo di Maurizio Sarri ha restituito la versione migliore del centrocampista slovacco, riportandolo ai livelli di rendimento ammirati sotto la guida di Walter Mazzarri, quando segnò 12 gol (il suo primato tuttora imbattuto) nella stagione 2009/2010 e nel 2010/2011 e 2012/2013. L'ex allenatore dell'Empoli ha ritagliato un ruolo da leader del centrocampo rimettendolo nel suo ruolo preferito di interno sinistro e non ripetendo l'errore commesso da Benitez, che lo voleva trequartista centrale dietro all'attaccante, con le spalle spesso rivolte alla porta. Col centro di Genova alla Samp, sono 4 (con 2 assist) nelle ultime 5 partite, 80 in Serie A e 96 a livello assoluto, raggiungendo Careca nella classifica all-time del Napoli.