Il Napoli risponde alla Juventus e resta in scia ai bianconeri. Dopo il successo nel 'Derby d'Italia' della formazione di Allegri, i partenopei superano con un netto 4-0 il Frosinone e restano a otto lunghezze di distanza. La squadra di Ancelotti consolida il secondo posto portandosi a +6 sull'Inter.

LA PARTITA - Tante novità nei padroni di casa, con Ancelotti che opta per il turnover in vista della trasferta di Liverpool in Champions League. Prima in assoluto con la maglia azzurra per Alex Meret, che torna in campo dopo l'infortunio durante il ritiro estivo, mentre si rivede in campo dopo oltre un anno Ghoulam, autore di una prestazione straordinaria. Pronti via e i padroni di casa sbloccano il risultato con Piotr Zielinski: il polacco lascia partire un sinistro perfetto dall'interno dell'area di rigore che termina nell'angolo alla sinistra di Sportiello. Il match è un monologo azzurro: la formazione di Ancelotti continua a spingere e non concede praticamente nulla agli avversari, trovando il raddoppio al 40' con una straordinaria giocata di Ounas. Il franco-algerino recupera la palla sulla trequarti e tenta la botta dai 25 metri, con la palla che termina all'incrocio dei pari. Dopo l'intervallo, il copione è lo stesso della prima frazione: il Napoli preme sull'acceleratore e trova altre due reti con Arkadiusz Milik, che sale a quota 7 nella classifica marcatori. Entrambi gli assist portano la firma di Ghoulam, che con il mancino innesca perfettamente il polacco. La reazione del Frosinone è tutta in una conclusione dal limite di Cassata al 66', terminata sul fondo. Nel finale, Ancelotti fa esordire anche Amin Younes. La squadra guidata dal tecnico emiliano sale a 35 punti, mentre il Frosinone resta al penultimo posto a 8. 
.