1
Non solo Insigne e Mertens. A fare bene sono stati anche altri calciatori. Quelli che non ti aspetti come Albiol e Ghoulam e il nuovo arrivato Valdifiori. Il regista ha subito fatto capire quale è il suo pezzo forte: pallone in verticale di prima che viene servito alla punta più lunga che si incrocia con l’altra. L’ex Empoli ha sbagliato molto poco e ha dimostrato di saperci fare con il modulo tanto caro al suo amico Sarri.

Manolo Gabbiadini ha duettato con Insigne e ha avuto la possibilità di far partire sempre bene il suo sinistro. Che ha colpito due volte. L’abitudine al gol c’è sempre. La nota negativa è stata a centrocampo dove De Guzman ed Inler sembravano spaesati. Hanno accompagnato poco il gioco di Valdifiori. Lo svizzero ha provato a lanciare Callejon ma non l’ha mai trovato libero. L’olandese ha corso molto per il campo ma senza costruire niente. Meno male che entrambi i ruoli saranno coperti rispettivamente da Allan ed Hamsik. Il brasiliano è arrivato ieri mentre Marekiaro era infortunato. Con loro in campo dovrebbe essere tutta un’altra storia. Nessun problema per i due portieri anche per la pochezza degli attaccanti trentini che non hanno mai tirato in porta.
saca