Commenta per primo

Si cominciano ad accendere il motori del calciomercato. Tanti i nomi che circolano sulla piazza partenopea, e non bisogna dimenticare chi è già stato avvicinato al Napoli la scorsa estate. Tra questi c'è Giovani Dos Santos, che i rumors danno in partenza dal Tottenham. Il destino del giocatore lo racconta, ai microfoni di Arena Azzurra su Radio Quinta Rete, il suo rappresentante per l'Italia, Ludovico Spinosi: 'Il ragazzo non sta giocando, al momento telefonate non sono ancora arrivate anche perché il papà, che è la persona che lo segue di fatto e si poggia a noi per il mercato italiano, dovrebbe tornare intorno al 20 novembre dal Messico, e speriamo che poi si possa aprire qualche spiraglio per l'Italia. Sicuramente, dato che è un buon giocatore, può interessare a piazze importanti come Napoli, ma non ho parlato con Bigon. La squadra di Mazzarri in avanti sta messa bene, Dos Santos come caratteristiche è simile a Lavezzi, è un esterno offensivo, una mezza punta che starebbe bene nel tridente dietro a Cavani. Oggi potrebbe essere un'alternativa di lusso, ma non so se è nella mente del Napoli spendere tanto'.

'Il suo cartellino dopo i Mondiali costava 8 milioni di euro - prosegue Spinosi -. Oggi le cose sono cambiate, ma se non torna il padre non ci sono i margini per capire bene la situazione. Telefonate? Tutto è fermo: il papà decide, si può intavolare un discorso intorno ai primi di dicembre. Lui pensa al Tottenham e spera che tra i vari impegni di coppa possa trovare spazio, ma è difficile visto che ci sono Lennon e Van der Vaart. Ha la strada sbarrata'.