18
Hysaj, Maksimovic, Llorente e Milik. Sono questi i giocatori in casa Napoli il cui contratto scadrà tra sei mesi e con almeno due di loro sicuramente i rapporti non proseguiranno. Si tratta dei due attaccanti, Milik e Llorente. Per quanto riguarda il polacco si continua a cercare una soluzione che renda tutti felici già nel mese di gennaio. Questa mattina c'è stato l'incontro tra il Napoli e David Pantak, procuratore del giocatore.

LA POSIZIONE DEL NAPOLI - Dopo aver proposto più volte il rinnovo a Milik ed essere andato vicino alla cessione con cifre tutto sommato convenienti, il Napoli oggi vuole dettare le condizioni in questo muro contro muro che inevitabilmente si è creato. Ci sono alcuni club interessati all'ex Ajax, come Atletico Madrid, Fiorentina, Juventus e Inter. De Laurentiis, ad oggi, non ha ricevuto nessuna offerta concreta. Per la cessione sicuramente c'è un ostacolo che il Napoli non sembra avere intenzione di abbattere, ovvero la richiesta economica per lasciar partire il calciatore: la società partenopea pretende una cifra vicina ai 18 milioni di euro e ha ribadito al procuratore che fino a quando non arriverà un'offerta simile non mollerà la presa.
IL GIOCATORE - In questo momento Milik non vive un momento felice. Con il Napoli i rapporti sono definitivamente chiusi ed entro un mese e mezzo dovrà sperare di trovare una nuova sistemazione. Altrimenti sarà tutto più difficile, a partire dalla mancata convocazione con la Polonia per i prossimi Europei: da lì sono stati chiari, se Milik resterà ancora fermo non potrà far parte del gruppo Nazionale, vista l'inattività. Il Napoli ad oggi non molla e viste le cifre richieste per un giocatore in scadenza sembra molto difficile che si riuscirà a trovare una soluzione. Ne hanno parlato oggi Pantak e il Napoli, ma c'è la forte sensazione che Milik resterà ancora in azzurro fino a fine stagione, con l'opportunità di accordarsi dal 1 febbraio con un nuovo club per la stagione 2021/22.