42
Lorenzo Insigne sta sicuramente vivendo i giorni più felici della sua carriera: il fantasista napoletano classe '91 si è preso la Nazionale, conquistando Antonio Conte dopo le problematiche passate, grazie al suo spirito di sacrificio, alla sua duttilità e alla prolificità sotto rete, come dimostrato con il gol realizzato alla Spagna nell'amichevole di giovedì sera. Tutto merito della splendida stagione che lo scugnizzo sta disputando con il Napoli, nella quale ha già messo a segno 11 reti, realizzando però anche la bellezza di 9 assist per i compagni. Capacità di essere decisivo, da solo e al servizio della squadra, questo Insigne è un valore aggiunto per tutti, ed è ormai ad un passo dall'eguagliare il record raggiunto l'ultima volta da Ronaldinho.

INSINHO SULLE ORME DI DINHO - Il numero 24 dei partenopei è infatti ad un passo dalla "doppia-doppia", il traguardo che prende spunto dal basket e che identifica il raggiungimento di quota dieci sia di gol che di assist: l'ultimo a riuscirci nel nostro campionato è stato proprio Ronaldinho nella stagione 2009-10, con la maglia del Milan. Quell'anno il brasiliano regalò ai suoi tifosi la bellezza di 12 reti e 18 passaggi vincenti ai compagni, uno score mostruoso motivato dalla classe sopraffina del giocoliere verdeoro. Insigne non è certamente ancora ai livelli dell'ex rossonero, ma la strada intrapresa è quella buona. Insostituibile nel 4-3-3 di Sarri, necessario anche per l'Italia che con tutta probabilità adotterà all'Europeo lo stesso modulo di gioco. 
GLI UOMINI DELLA 'DOPPIA-DOPPIA' - Anche negli altri campionati la "doppia-doppia" è un traguardo quasi irraggiungibile, di cui solo pochi giocatori, assolutamente decisivi per i loro club, possono vantarsi: il migliore è Riyad Mahrez del Leicester, già autore fin qui di 16 gol e 11 assist in Premier (l'algerino è entrato in 27 dei 54 gol dei Foxes, la metà esatta). In Bundesliga sono due i calciatori ad essere già in "doppia-doppia": sono il brasiliano Raffael del Borussia Monchengladbach (13 reti e 10 assist) e l'armeno del Borussia Dortmund Mkhitaryan, obiettivo di mercato della Juve (10 gol e 10 assist). In Ligue 1 solo Zlatan Ibrahimovic può vantarsi di questo dato: 27 gol e 11 assist per lui, ma Michy Batshuayi dell'OM e Angel Di Maria lo raggiungeranno presto. Quasi superfluo ricordare chi ha raggiunto la doppia cifra di reti e passaggi vincenti nella Liga: tutto l'attacco del Barcellona, la leggendaria MSN (22 reti e 10 assist per Messi, 26 reti e 12 assist per Suarez, 21 reti e 10 assist per Neymar). In Italia, Pjanic e Dybala inseguono Insigne e Ronaldinho per il bosniaco 9 gol e già 9 assist, per l'argentino 14 gol e 8 passaggi vincenti: per ora il "brasiliano d'Italia" però viene da Napoli, e si chiama Insinho.

@AleDigio89