50
Si è da poco conclusa una stagione difficile per il Napoli, probabilmente la più complicata degli ultimi dieci anni. L'avvio con Ancelotti è stato deludente, con la squadra che è sprofondata anche in zone pericolose della classifica. Dal suo arrivo, Gattuso ha fatto un lavoro sensazionale, ritrovando gruppo, risultati e centrando la vittoria in Coppa Italia. È diventato l'allenatore del popolo, acclamatissimo dai tifosi partenopei per il suo modo di fare schietto, diretto e soprattutto molto umile. Quella appena conclusa è stata sicuramente una stagione transitoria per lui e il suo Napoli, ma dalla prossima potrà avere l'opportunità di partire da zero, di costruire le basi per un'annata che negli obiettivi della società dovrà riportare assolutamente il Napoli in Champions League.

IL RINNOVO - Gattuso vuole riuscirci perché è convinto del valore della rosa, ma serve tranquillità. Una tranquillità che parte anche dalla situazione contrattuale dello stesso allenatore, senza essere in bilico, senza essere legato in qualche modo controvoglia. Sarà proprio questo il punto di partenza della chiacchierata tra De Laurentiis e Gattuso. Oggi l'allenatore è atteso a Capri per discutere del rinnovo con il presidente. La volontà da parte di entrambi di continuare c'è tutta. Gattuso crede fortemente nel progetto e vuole fare bene sulla panchina azzurra, De Laurentiis vede nell'allenatore la figura ideale per far risalire il Napoli, specialmente dopo la conquista della Coppa Italia.
GLI INTOPPI - La firma sul contratto però non è ancora arrivata perché c'è una distanza tra le parti per quanto riguarda la clausola che vuole inserire De Laurentiis: nel caso in cui Gattuso decidesse di dimettersi scatterebbe per lui una penale da 7 milioni. Penale che l’allenatore non vuole assolutamente, in quanto l'obiettivo è lavorare con tranquillità.

TEMPI E DETTAGLI Gattuso vuole chiudere subito per arrivare al ritiro di Castel di Sangro senza problemi e con il contratto già firmato. Non c'è ancora accordo sulla parte economica, ma difficilmente emergeranno problemi in merito, con Gattuso che non si impunterà con richieste fuori dalla portata di De Laurentiis. Da definire la durata dell'accordo: si va verso un triennale. Gattuso allenerà il Napoli anche la prossima stagione, bisogna solo mettere le giuste basi per arrivare preparati al meglio.