246
Napoli-Juventus 2-1

NAPOLI

Meret 6:
primo tempo che lo vede impegnato poche volte. Risponde bene anche quando si tratta di prima impostazione. Due grandi interventi nella ripresa, il primo su Higuain, il secondo in uscita su centro di De Ligt. Poco reattiv, però, nel finale su Ronaldo

Hysaj 7: dalle sue parti si trova di fronte CR7, con l'aiuto di Callejon riesce a limitare i danni. Qualche buona sortita offensiva, mantenendo sempre altissimo il coefficiente di attenzione, come nel finale quando anticipa ancora una volta Ronaldo

Manolas 7.5: due volte perfetto nel primo tempo. Nella prima circostanza su Alex Sandro cercato da Ronaldo, nella seconda sul portoghese con un colpo di testa determinante. Nella ripresa continua ad essere baluardo, giocando una delle miglior partite da quando veste la maglia azzurra

Di Lorenzo 6.5: si cala bene nel ruolo di centrale adattato, stringendo bene su Higuain e cercando di evitare ogni sbavatura, badando all'essenziale. Molto bene nella ripresa, con ancor maggior personalità, con un paio di anticipi, soprattutto di testa, molto efficaci

Mario Rui 7: diligente sia su Cuadrado, sia su Dybala. Ci prova a spingere, segnalandosi anche per una incursione in avvio di ripresa che determina, poi, l'uscita dal campo di Pjanic. Cerca sempre il dialogo nello con Zielinski ed Insigne

Fabian 7: non arriva alla conclusione, ma lavora bene in fase di copertura su Matuidi, evitando con intelligenza gli inserimenti. Qualche indecisione in fase di assistenza, ma mostra da interno sensibili miglioramenti nel rendimento, completando una gara importante nelle due fasi

Demme 7: conferma ed anzi aumenta la sensazione che il Napoli abbia trovato il giocatore perfetto al centro. Gioca corto senza mai sbagliare un passaggio, trova linee non leggibili dalla Juventus, recupera un numero importante di palloni (dal 23' st Lobotka 6: tanto lavoro sporco, in un momento di grandissima intensità del match)

Zielinski 6.5: tanta qualità negli inserimenti. Si trova sempre in zona palla, riesce a mettere in grande difficoltà la Juventus tra le linee. Un plus che si trasforma nel gol del vantaggio azzurro, con il tap in sul tiro di Insigne respinto da Szczsny, bruciando Cuadrado sulla seconda palla (dal 36' st Elmas 6: entra con la solita garra, gioca alto per dar fastidio alla prima costruzione bianconera)

Callejon 7: partita di grandissima generosità, aiuta con continuità Hysaj su CR7, si fa trovare sempre pronto all'inserimento. Imbeccato da Insigne al 15', non trova il tocco. Brillante per tutta la durata del match, con molti cross e creando costante pericolo alle spalle di Alex Sandro

Milik 6: gioca molto bene di sponda, apre varchi ai compagni, usa tutto il suo fisico sia su De Ligt sia su Bonucci. Qualche buona occasione nel primo tempo che, però, non lo vede calarsi nel ruolo del bomber di razza: manca sempre qualcosa nell'attacco alla porta (dal 45' st Llorente sv)

Insigne 8.5:
costruisce, attacca lo spazio, dialoga con i compagni, difende ed è sempre riferimento per i comapgni. Una gara di altissimo livello, coronata dalla conclusione che, poi, ha portato al gol di Zielinski. Leader e trascinatore, definitivamente rinato con la cura Gattuso. Nell'azione dell'84' c'è tutta la sua gara: due dribbling, squadra che risale, De Ligt ammonito e pubblico in delirio. L'apoteosi con il gol del raddoppio, bellissimo, sotto la Curva B. Amore senza fine tra lui e Napoli.

All. Gattuso 7.5: la sua seconda grande vittoria, giocando da squadra, soffrendo da squadra. Una vittoria fantastica che gli fa fare un passo importante per la riconferma sulla panchina del Napoli Juventus


JUVE

Szczesny 5,5: non impeccabile sul tiro di Insigne che spalanca la porta a Zielinski
Cuadrado 5: resta immobile mentre Zielinski insacca la corta respinta di Szczesny
De Ligt 6: buona prestazione per l'olandese, sovrasta puntualmente Milik, sfortunato in occasione del raddoppio azzurro
Bonucci 6: la sua regia difensiva è positiva anche sul centrosinistra
Alex Sandro 5,5: anno dopo anno, per lui Callejon resta un avversario tra i più complicati da gestire
Bentancur 5,5: questa volta va in difficoltà anche lui
Pjanic 6: la sua importanza emerge quando esce dal campo per infortunio, nella speranza che almenon non sia nulla di grave (5' s.t. Rabiot 6: proseguono le prove di sorpasso su Matuidi)
Matuidi 5: una di quelle notti in cui gli errori palla al piede incidono molto di più di tutto il suo lavoro sporco, il gol del Napoli nasce da un suo cross completamente sballato in totale libertà (27' s.t. Douglas Costa 6: entra per allargare il gioco, non riesce a far cambiare marcia alla Juve)
Dybala 5,5: qualche fiammata e poco altro (27' s.t. Bernardeschi 5,5: ripescato, uno spezzone che gli serve almeno per sentirsi ancora porta del gruppo, ma è nervoso e si ammonire per un gesto di stizza)
Higuain 5: dopo tanti morsi dell'ex, il Pipita stecca a Napoli
Ronaldo 6,5: forse il più in palla là davanti anche prima della zampata nel finale

All. Sarri 5: nella sua Napoli la Juve poteva e doveva tentare l'allungo in vetta alla classifica, invece fornisce una prestazione tanto brutta da non sembrare vera. Lenta, prevedibile, anonima. E dal possibile +6 finisce per farsi rosicchiare un punto pesantissimo da Inter e Lazio