Kalidou Koulibaly, difensore del Napoli, parla a Radio Kiss Kiss: "A Belgrado meritavamo un po' di più perché abbiamo creato, ma non abbiamo segnato e sbloccato la partita. Possiamo mettere però tutto a posto nella prossima in casa contro il Liverpool. Non dobbiamo avere paura di nessuno, sappiamo che è un girone molto difficile, con squadre molto forti. A Belgrado era difficile fare punti con uno stadio così, ma pensiamo alla prossima col Liverpool, saremo pronto e possiamo batterli". 

SULLA DIFESA - "appiamo che abbiamo sbagliato qualcosa nelle prime partite, subendo tanti gol con pochi tiri. Nelle ultime due gare la porta è stata inviolata e questo fa piacere un difensore. Stiamo cercando un equilibrio, pian piano lo troveremo e riusciremo anche a segnare. Ho fiducia nell'attacco, abbiamo sempre fatto gol. Stiamo lavorando benissimo in allenamento, facciamo tanti sforzi per trovare equilibrio. E' difficile cambiare allenatore, ma ora pensiamo a mettere le sue idee in campo. Col tempo saremo ancora più forti, ne sono sicuro".

SU ANCELOTTI - "E' un maestro, sa di cosa abbiamo bisogno. Si prende cura di tutto, quando parla stiamo tutti zitti ad ascoltare cosa dice. Il suo staff ci aiuta tantissimo e facciamo di tutto per mettere le sue idee in campo. E' importante vincere le partite, lui ci dà questa mentalità. Ora sta curando un po' il nostro gioco, sicuramente faremo meglio".
SUL GOL ALLA JUVE - "E' una notte indimenticabile, ma ora pensiamo a quest'anno". 

SUL MONDIALE - "E' un sogno che ho fin da piccolo. Sono nato in Francia e quando nel '98 ho visto l'Equipe de France vincere ho sempre pensato di voler disputare un Mondiale. Per me è stata una esperienza indimenticabile, nonostante siamo usciti ai gironi. Ho preso un po' d'esperienza, il livello del Mondiale non è sicuramente quello dell'Europeo, lì ci sono tutti i giocatori migliori al mondo. Spero non sia l'ultimo che gioco". 

SULLA SUA PERMANENZA - "Provo ad essere una persona vera. Per me era molto importante ripagare la fiducia che tutti hanno in me, ho avuto la possibilità di rinnovare fino al 2023. Ringrazio tutti, presidente, staff e giocatori. Lo staff mi ha davvero aiutato. Io sono molto contento di essere qua, sono fiducioso per il futuro e la mia felice è molto felice a Napoli. Rinnovare per cinque anni per me è una cosa normalissima, spero di ripagare in campo"