59
Il futuro del Napoli è legato in primis al nome di Luciano Spalletti. Il tecnico di Certaldo è vicinissimo a diventare il nuovo allenatore azzurro. Dopodiché si passerà ai fatti, ovvero programmare il Napoli che verrà. A partire dagli acquisti, i rinforzi che serviranno. Fino ad arrivare alle cessioni, quelle importanti, da affrontare o meno. I due nomi più chiacchierati sono quelli di Fabián Ruiz e Koulibaly. Con lo spagnolo si otterrebbe un tesoretto importante da poter reinvestire, considerando soprattutto i mancati incassi per la qualificazione in Champions non centrata. Ma va valutato anche cosa fare con il difensore senegalese.

INCONTRO IN VISTA - Il Napoli ha bisogno di ridurre il suo tetto ingaggi al di sotto dei 100 milioni. Proprio per questo il maggior indiziato per la cessione è Kalidou Koulibaly. Il difensore azzurro guadagna 6 milioni di euro netti a stagione ed è tra i calciatori che hanno più mercato, se non quello con più richieste. Il futuro è incerto, così lo stesso giocatore ha chiesto un incontro con De Laurentiis per capire cosa ne sarà del suo futuro. Previsto così un colloquio con società e Fali Ramadani, il procuratore, in breve tempo. Con la speranza di arrivare ad una soluzione prima dell'inizio del prossimo ritiro estivo.
LA SITUAZIONE - Al momento il Napoli sembra orientato a comunicare a Koulibaly la volontà di venderlo, proprio per la questione ingaggio. Questa volta però non accadrà come due anni fa quando arrivò l'offerta stratosferica del Manchester United da 105 milioni di euro. Adesso bisogna guardare la realtà dei fatti con la situazione economica al ribasso, il giocatore che tra poco meno di un mese compirà 30 anni (quando allora ne aveva 28) e una cifra monstre che non si presenterò di nuovo. Anche lo scorso anno Koulibaly fu vicino al Manchester, in quel caso sponda City, ma nuovamente fu un nulla di fatto. Potrebbe essere arrivata la sua occasione, ritornare ad essere protagonista in Champions League. Certo è che De Laurentiis attende sempre la giusta cifra per lasciarlo partire. Al di sotto dei 40-50 milioni di euro, infatti, il presidente del Napoli non si siederebbe neanche al tavolino per parlare con il club interessato. Dal suo lato Koulibaly ha bisogno di certezze, che siano in uno o l'altro senso. Qualora dovesse restare potrebbe chiedere un rinnovo contrattuale, alle stesse cifre, magari allungandolo di due anni (quello attuale scadrà nel 2023). Incontro in vista tra Napoli e Koulibaly, si decide il futuro. Sarà ancora azzurro? Le sirene inglesi (e non solo) continuano a suonare, ma il richiamo di Partenope al momento non lo molla.