Inter-Napoli 2-0

Reina 5,5: perde un pallone sanguinoso e per poco Jovetic non lo beffa in pallonetto. Questa sera, diversamente dalla gara d’andata, non compie miracoli.

Hysaj 5,5: si vede in rare occasioni, più preoccupato della fase difensiva che di quella offensiva. 

Albiol 5,5: sbanda come il suo compagno di reparto, non offre garanzie.

Koulibaly 5: ha il compito di asfissiare Icardi, ma ad ogni scatto dell’argentino è lui a perdere il fiato. 

Strinic 5: Sarri non si fida di Ghoulam, apparso in affanno nel ultime uscite. Nasce da qui l’idea Strinic. Pessima.
(Dal 50’ s.t. Ghoulam 5: non inverte la tendenza). 

Allan 5,5: in fase offensiva potrebbe dare molto più supporto alla squadra, ma evidentemente si preoccupa di arginare Perisic.  Jorginho 5: dovrebbe ispirare, ma si limita a svolgere il compitino fatto di passaggi a pochi metri.
(Dal 73’ s.t. El Kaddouri s.v.). 

Hamsik 5,5: lui è un po’ così, un mago che si nasconde per riapparire improvvisamente e far male. Questa sera il numero non gli riesce. 

Callejon 5,5: nel primo tempo non si fa mai vedere, anche se il suo apporto, in termini di corsa, è sempre costante. 

Gabbiadini 5: semplicemente non è Higuain. 

Insigne 5,5: non c’è Higuain e sparisce anche Insigne. Non riesce a essere vero leader. 
(Dal 50’ del s.t. Mertens 6: entra e subito crea un po' di scompigio, poi si lascia travolgere dal nervosismo e dalla smania di inventare qualcosa). 

All. Sarri 5: senza l'attaccante più forte del campionato, si vede poco la sua mano.