4
Napoli-Cagliari 2-0

Napoli:


Ospina 6: non corre particolari rischi, l'unico suo intervento è un'uscita nel primo tempo.

Di Lorenzo 6: senza sbavature lì dietro, si propone spesso per creare superiorità sulla fascia ma il Cagliari non lascia spazi.

Rrahmani 6,5: pulito e attento, dà ragione a Spalletti che ha puntato su di lui nelle ultime quattro partite.

Koulibaly 6,5: il solito gigante lì dietro, è pericoloso anche quando si propone in avanti.

Mario Rui 7: partita gigantesca. In fase difensiva è sempre presente e sventa ogni pericolo che arriva dalle sue parti. Mostra anche grande qualità di palleggio ed eleganza nelle giocate.
Anguissa 7: come al solito lotta a tutto campo e ci mette qualità nella manovra. Lancia Zielinski nell'azione dell'1-0. 

Fabián Ruiz 6,5: inizio timido, si fa vedere poco per la costruzione dell'azione ma poi gioca più palloni e lo fa con qualità (43' s.t. Demme s.v.: il suo rientro è importantissimo sia per il livello del giocatore stesso che per le rotazioni in mezzo al campo).

Politano 6: tanto movimento su quella fascia, anche a portare fuori Caceres per l'inserimento di Zielinski. Non è facile venire fuori perché il Cagliari chiude bene gli spazi (24' s.t. Lozano 6,5: entra con tanta voglia e grinta. Sgasate importanti sulla fascia).

Zielinski 7: sta tornando nella condizione migliore e si vede. Decisivo l'inserimento all'undicesimo quando poi trova l'assist vincente per il gol di Osimhen (24' s.t. Elmas 6: con la sua qualità il Napoli fraseggia bene nello stretto però manca di cattiveria negli ultimi metri).

Insigne 7: parte con qualche errore non da lui nel primo tempo ma alla fine si iscrive al registro dei marcatori segnando il rigore del raddoppio tra l'ovazione dei tifosi napoletani e cresce tanto nella ripresa mostrando le sue solite grandi giocate (32' s.t. Ounas 6: un po' sufficiente nella gestione di alcuni palloni ma tutto sommato anche lui quando accelera tiene in apprensione la difesa sarda).

Osimhen 7,5: è in una forma strepitosa, incontenibile. Fa gol, conquista il rigore, crea gioco, domina fisicamente e atleticamente, ma recupera anche palloni (32' s.t. Petagna 6: buon lavoro di sponda nei minuti finali).


Spalletti 7,5: non ha la bacchetta magica ma ha fatto un vero capolavoro con questo Napoli. Sei vittorie su sei, la perfezione senza ombra di dubbio e senza soffrire mai.