6
Napoli-Fiorentina 2-5


Napoli:

Ospina 6: dopo 12' di gioco Vlahovic lo chiama ad un intervento importante e lui risponde presente. Sul gol cerca di chiudere in uscita bassa ma non può nulla. Esce per infortunio a fine primo tempo (1' s.t. Meret 6,5: vede sbucare all'ultimo il tiro di Biraghi che bacia il palo e si infila in rete. Nel primo tempo supplementare fa una doppia parata di livello. Poi vede le infilate ovunque dei giocatori della Fiorentina).

Di Lorenzo 6: si limita a giocare pulito lì dietro senza sbavature, manca in fase offensiva.

Rrahmani 5: commette una grossa ingenuità quando affonda il tackle al limite dell'area da cui nasce il gol vittoria della Fiorentina. Non tiene la linea sul quinto gol della Fiorentina.

Tuanzebe 5: vince in avvio i duelli fisici con un cliente tutt'altro che semplice come Vlahovic. Non lo tiene, però, in occasione del vantaggio Fiorentina quando gli lascia troppo spazio. Alla fine sprofonda con tutta la squadra.

Ghoulam 6: terza partita di fila dal primo minuto. Un po' di fatica la accusa però i suoi cross sono sempre insidiosi (38' s.t. Malcuit 6: entra con lo spirito giusto. Si sacrifica bene in fase difensiva chiudendo gli spazi).
Demme 6: bene in fase di interdizione, recupera tanti palloni davanti la difesa (19' s.t. Fabián Ruiz 4,5: ha ancora bisogno di trovare la miglior condizione, si vede. Viene espulso per somma di ammonizioni).

Lobotka 6: dà geometria e ritmo alla manovra del Napoli. Nel finale si perde un po' commettendo qualche errore di troppo (46' s.t. Cioffi 6: il suo esordio in Serie A l'ha fatto contro la Fiorentina lo scorso anno e la prima apparizione in Coppa Italia è ancora contro la Viola. Vista l'inferiorità numerica e l'assenza di centrocampisti si abbassa per dare una mano alla squadra e ci riesce con efficacia. Ha qualche occasione in contropiede ma non la sfrutta bene).

Politano 5,5: si trova ad avere campo davanti a sé ma non lo sfrutta bene (19' s.t. Lozano 5: grande impatto, entra molto bene e diventa il più pericoloso del Napoli. Colpisce anche un palo. Viene però espulso per un intervento in ritardo segnalato dal VAR).

Mertens 6,5: passano gli anni ma la classe resta. Il suo gol dell'1-1 è di una bellezza assoluta.

Elmas 5,5: è spesso nel vivo dell'azione ma rallenta sbagliando più volte le scelte e il tempismo.

Petagna 6: prova a lottare fisicamente ma non ha la meglio contro Milenkovic. Dà speranza segnando il gol allo scadere del secondo tempo (3' p.t.s. Juan Jesus 5,5: i due gol decisivi nei supplementari arrivano dalla sua parte).


Spalletti 5: sono comprensibili le tante assenze, ma il suo Napoli non è stato affatto bello e convincente. Chi è subentrato a gara in corso non ha fatto bene, anzi... Difficile capire la sostituzione di Petagna che ha tolto l'unico riferimento offensivo a disposizione nel finale).