109
Il Napoli ha in pugno Kostas Manolas. Scelto, corteggiato e conquistato, il greco è sempre più vicino. Raul Albiol, dopo 6 anni, tornerà in Spagna, diretto al Villarreal. Il sostituto ideale, idea condivisa da Carlo Ancelotti e Cristiano Giuntoli, è proprio il centrale della Roma. Le sferzanti parole di De Laurentiis di pochi giorni fa (“Mi dicono sia un giocatore con un carattere particolare, non vogliamo uno spogliatoio con criticità”) non sono state accolte con favore dal greco, che non ha comunque cambiato idea: il suo si al Napoli non è in dubbio.

ACCORDO TROVATO - Come detto, l’accordo tra Napoli e Manolas c’è ed è forte, blindato da almeno una settimana: il greco firmerà un quinquennale da 3,5-3,6 milioni netti a stagione. Fino al 2024 insieme, concorrenza sparita. Anzi, secondo il Corriere dello Sport il giocatore sarebbe già stato avvistato in città, accompagnato da un amico fidato per visionare un paio di case. Il greco ha fatto la sua scelta, vuole una nuova esperienza, tinta d’azzurro.
AVANTI TUTTA - Primo step superato, ora serve convincere la Roma. I giallorossi non vogliono fare sconti: pretendono i 36 milioni di euro della clausola rescissoria, non uno in meno. Il lavoro ai fianchi del ds Giuntoli prosegue, forte della collaborazione d’eccellenza di Mino Raiola, agente del centrale. Amadou Diawara, parziale contropartita proposta dagli azzurri, interessa alla Roma, ma al momento c’è una differenza sostanziale nella valutazione del guineano: per i capitolini circa 12 milioni, almeno 20 milioni invece per De Laurentiis. Una distanza non semplice da colmare, per questo non è detto che si prosegua su questa strada. I contatti tra le parti sono continui, se ne sta parlando ma il Napoli attende con fiducia, in una posizione di forza, conscio della necessità della Roma di incassare e registrare una plusvalenza entro il 30 giugno. Possibili quindi novità a stretto giro di posta: Ancelotti aspetta il corazziere prescelto da affiancare a Koulibaly.