Commenta per primo

Ai microfoni di Sky, il tecnico del Napoli Walter Mazzarri parla del successo della sua squadra all'Olimpico contro la Roma.

"Lo scudetto? Quella parola lì non si pronuncia. La nostra è una squadra che sta crescendo. Venire qui e giocare in questo modo contro una squadra così adrenalinica non è qualcosa che si può prospettare prima - spiega il tecnico dei partenopei  -. Oggi abbiamo fatto un bel salto di qualità. C'è un spirito di squadra e di gruppo, ci si aiuta a vicenda. Questo è un motivo di grande soddisfazione. Il segreto anche in altre partite per poter far esprimere i nostri attaccanti è l'equilibrio di squadra che danno soprattutto i due mediani. Abbiamo due centrocampisti che sono il cuore della squadra. Questa squadra mi sta dando grandi soddisfazioni, le nostre giocate sono abbastanza previste. Sono manovre che prepariamo dallo scorso anno. Si vede lo spirito di squadra che vuole sorprendere sempre di più".

Mazzarri ha detto la sua anche sullo sputo di Lavezzi al romanista Rosi, che potrebbe costare la squalifica con la prova tv per il Pocho: "E' stato provocato e lui si è sentito di rispondere. Non ha fatto una buona cosa, ma non ci dimentichiamo che è stato provocato. Squalifica? Per me è molto grave chi ha iniziato, cercare di innervosire è antisportivo. Secondo me le due cose sono da valutare in modo diverso".