2
Secondo la Gazzetta dello Sport: "Amarezza. E’ quella che sta provando in questo periodo, Alex Meret. Aveva considerato Napoli un punto di partenza, dove poter crescere e maturare. Invece, dopo appena una stagione, si ritrova retrocesso nelle gerarchie dell’allenatore. Anche stasera, a Brescia, siederà in panchina e ci resterà, probabilmente, pure contro il Barcellona. Una condizione che l’ex Udinese non aveva previsto e che, invece, sta vivendo tenendosi dentro la delusione. D’altra parte, fare polemiche in questo momento non sarebbe il massimo per lui, adesso che tutto l’ambiente è concentrato sule prossime sfide che potrebbero stravolgere la stagione fin qui disputata. Ha il timore, Meret, di restare fuori dal prossimo Europeo. Il suo nome è nella lista dei probabili convocati di Roberto Mancini, ma il fatto che non abbia continuità nel giocare potrebbe essere determinante per far ricadere la scelta del cittì su altri portieri tenuti in osservazione, ovvero Perin, Sirigu, Gollini e Cragno, oltre al titolare Donnarumma".