Commenta per primo
Il Napoli deve iniziare a fare i conti con un rischio, quello di perdere Lorenzo Insigne. Il contratto del capitano azzurro scadrà a giugno 2022, così urge trovare una soluzione quanto prima.

De Laurentiis in passato ha parlato di un Insigne alla Totti, con la fascia di capitano senza cambiare maglia fino a fine carriera. Ad oggi però il Napoli non ha mai chiamato Insigne per un eventuale rinnovo, nessuna telefonata al suo procuratore, Vincenzo Pisacane. Il rischio è che, in vista della scadenza, possano farsi avanti i top club. Lo riporta il quotidiano Il Roma.