1
Il portiere del Napoli David Ospina ha concesso una lunga intervista a Sky Sport, di seguito le sue dichiarazioni.

PORTIERE - "È un ruolo speciale, una volta sei il colpevole e un'altra l'eroe. La cosa più importante è tenere i piedi per terra, continuare a lavorare e dare tutto per la squadra".

MOMENTO - "Stiamo facendo bene e la squadra ha preso fiducia, con la Lazio abbiamo fatto tante cose buone e bisogna continuare su questa strada. La cosa più importante è cominciare a vincere, così diventa tutto più facile. Il girone d'andata è stato complicato per tutti, abbiamo grandissimi giocatori e dobbiamo fare bene".

RETROSCENA - "Prima di fare il portiere ero un attaccante, mi è sempre piaciuto giocare con i piedi e anche quando sono in vacanza gioco con gli amici non vado in porta, gioco davanti. In Sudamerica giochiamo tanto con i piedi, io metto questa caratteristica a disposizione dell'allenatore e della squadra".

MERET - "Ragazzo stupendo, mi piace lavorare con lui e Karnezis. Alex ha una qualità immensa e la condizione per arrivare in alto. In Italia però ce ne sono anche tanti altri buoni, come Donnarumma e Sirigu. Il Napoli ha un portiere che ha una grandissima condizione e che arriverà molto in alto, se continuerà a lavorare bene".

GATTUSO - "Da giocatore aveva grinta, ci sta trasmettendo questo e voglia. Noi dobbiamo prenderci le responsabilità in campo, facendo le cose per bene. Nel calcio dare tutto in campo è la cosa più importante, fare ciò che si prova in allenamento".

VITTORIA AL SAN PAOLO MANCA DA UN PO' - "Questo dà un po' di pressione, ma contiamo sui tifosi perché abbiamo bisogno di loro. Vogliamo dare il massimo in campo, fare le cose bene e conquistare vittorie, quando si comincia a vincere poi la fiducia viene da sola".

QUARTO POSTO - "Quando c'è la possibilità bisogna sempre provarci, abbiamo diciannove partite ancora da giocare e i punti per provarci ci sono. Bisogna fare bene e pensare partita dopo partita: ora testa alla Fiorentina, è una squadra forte ma giochiamo in casa e vogliamo i tre punti".