Commenta per primo

A porte chiuse il processo alla difesa, il reparto che a botta calda nel dopopartita con il Chievo, senza mezzi termini, è stato messo sotto accusa da Mazzarri, che non ha risparmiato le critiche. Osservazioni soprattutto sulle ingenuità che si sono verificate lì dietro, errori imperdonabili, veri e propri regali che il Napoli ha girato al Chievo che non chiedeva di meglio chiudere la partita.

Uno schianto, insomma, nel settore più delicato della squadra che nelle prime quattro partite ha incassato complessivamente sette gol, troppi: addirittura cinque al San Paolo (peggior difesa in casa, in serie A, al pari dell'Udinese ultima), numeri che dimostrano la fragilità del reparto. Ma le sofferenze di Grava, le approssimazioni di Campagnaro e le leggerezze di Cannavaro hanno indotto Mazzarri a rifletterci sopra. Guai a ripetersi a Cesena, il Napoli va blindato.

(Leggo - Edizione Napoli)