21
Rino Gattuso ha ritrovato tutti i suoi pretoriani. Dopo Maksimovic, Allan, Fabian Ruiz e Mertens, contro il Lecce scoccherà nuovamente l'ora di Kalidou Koulibaly. Il centrale senegalese non gioca dalla sfortunata partita contro il Parma dello scorso 14 dicembre, quando dovette arrendersi dopo 5 minuti a un infortunio muscolare; per lui è arrivata l'ora di riscattare una prima metà di stagione da dimenticare, con un futuro tutto da scrivere.

DUE COLPI PER IL FUTURO - La potenziale coppia dei sogni con Manolas sta per essere ricomposta, ma le grandi manovre iniziate col mercato di gennaio possono disegnare scenari completamente diversi. Dal Verona è stato già acquistato con 6 mesi di anticipo Amir Rrahmani e sempre nel club giallobù intriga tantissimo il profilo di Marash Kumbulla, centrale classe 2000 letteralmente esploso nella linea a 3 di Ivan Juric. L'accordo tra le società è stato già definito, ma il calciatore italo-albanese ha preso tempo e attende il finale di stagione per valutare anche le proposte dell'Inter e di alcune squadre inglesi.
CESSIONE IN VISTA? - Mosse che lasciano presagire un cambio di sistema difensivo anche in casa Napoli a partire dalla prossima stagione e qualche movimento in uscita per finanziare i colpi di mercato già realizzati e quelli da definire a luglio. E il nome di Koulibaly, dopo i tanti corteggiamenti andati a vuoto negli anni passati da parte di importanti club stranieri, figura regolarmente nella lista dei possibili esuberi. Dopo 6 anni assieme, può essere arrivata l'ora di dirsi addio; prima però c'è da riprendersi un posto da protagonista in una piazza che lo ha reso grande e che non vorrebbe certo salutarlo col ricordo della sua versione più sbiadita.