Commenta per primo
Il vero trascinatore di quest'anno in casa Napoli è Lorenzo Insigne. Il capitano azzurro oltre ad essere tra i leader carismatici è anche il capocannoniere e la principale fonte di gioco della squadra. Ora bisogna fare i conti con il futuro, con il suo contratto che scadrà tra un anno, a giugno 2022.

Insigne non ha mai nascosto di voler diventare il Del Piero o il Totti del Napoli. La sensazione è che potrebbe esserci un intoppo ad interrompere quest'obiettivo, con l'accordo per il rinnovo che tarda ad arrivare. Al prossimo appuntamento tra procuratore e società non ci sarà spazio per i rinvii, bisognerà decidere per un sì o per un no. Lo riporta il Corriere dello Sport.