29
Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri ha preso la parola in conferenza stampa per commentare la vittoria contro il Sassuolo: "Se credo allo scudetto? Ora dobbiamo credere solo alla gara di mercoledì, senza retropensieri a quella di campionato. Sarà dura anche credendoci e facendo una grande gara, ma dobbiamo farlo. Il campionato è lungo, ci sono tante squadre in due punti quindi è inutile parlarne. Non penso che le squadre possano tenere questo ritmo fino alla fine. Squadre di medio-basso livello poi si assesteranno e ad un certo punto diventeranno più sporche e cattive, si rallenterà. La sensazione che si dovrà andare sopra i 90 punti però c'è".

Sulla reazione dopo il gol di Falcinelli: "ll gol preso fa parte di noi. A volte il predominio troppo elevato sulla partita ci porta a pensare che il pericolo non ci sia più, perdiamo la percezione di poter subire, questo dobbiamo rimuoverlo, è accaduto anche a Genova". 

Infine, Sarri ha replicato a Mertens che ha dichiarato come il Napoli debba credere concretamente allo scudetto: "A Firenze si dice 'sai una sega tu di cosa di cosa dico io negli spogliatoi'. Io quando vi rispondo è perchè voglio mandare un messaggio alla squadra, non per rispondere a voi".