254

Avanti tutta per Giacomo Raspadori. Il Napoli vuole mettere a segno il quinto acquisto della sessione estiva del suo calciomercato. Luciano Spalletti ha parlato molto bene del classe 2000 del Sassuolo, lo ha definito il sostituto naturale di Mertens e ha raccontato della sua personalità, con il Napoli che ne avrebbe persa un po' con il passaggio da un ciclo all'altro. Raspadori ha già detto sì al Napoli, c'è l'accordo tra calciatore e società azzurra per un contratto da 2,5 milioni di euro a stagione fino al 2027. Ora c'è da trovare l'intesa con il club emiliano.

INCONTRO CON IL SASSUOLO - Nonostante qualche segnale di presenza da parte della Juventus, la società più avanti oggi è il Napoli, che vuole fare sul serio per Raspadori ed è un desiderio di Spalletti. Dopo alcuni sondaggi e discorsi a distanza, oggi il primo incontro tra la società di De Laurentiis e il Sassuolo. Alle 16 sono arrivati all'Hotel Aqua Montis di Rivisondoli (dove alloggia il Napoli per il ritiro di Castel di Sangro) l'ad del Sassuolo, Giovanni Carnevali, e il ds dei neroverdi, Giovanni Rossi. Il meeting con il presidente De Laurentiis e il ds Giuntoli è durato quasi due ore. Nulla da fare, però, con i neroverdi che chiedono 40 milioni mentre il Napoli è disposto ad offrirne non più di 30. Trattativa che non decolla e per colmare questo gap e potrebbero essere inseriti nella trattativa delle contropartite come Ounas, Zerbin e Gaetano. Dal suo lato il Sassuolo non svenderà il calciatore dato che non ha bisogno di far cassa, ancor di più dopo la cessione di Scamacca.