7
Il Napoli travolge 4-0 la Lazio nella notte di Maradona, al termine dell'incontro Luciano Spalletti è intervenuto a Dazn: "E' la vittoria più bella, viene dopo due risultati particolari e prestazioni sotto il nostro livello. Riprendere a macinare gioco contro una grande come la Lazio ha un significato più importante. Oggi sarebbe riduttivo e sbagliato esaltare soltanto Mertens, la prestazione della squadra è stata indelebile: Lobotka e Mario Rui hanno fatto una grande partita, Zielinski ha ritrovato la sua qualità dentro la sua corsa. Bisogna cercarlo con l'antennino chi non ha giocato bene. Dal primo momento che sono arrivato qui si capisce il sentimento che c'è per il Napoli, i tifosi sono sempre in cerca di eroi e la vera vittoria è quella di aver dato felicità".

DODICI PASSAGGI SUL SECONDO GOL - "Sono stati bravi a ritagliarsi questo spazio nelle vie di mezzo dove loro avevano delle difficoltà, siamo stati impeccabili. Stasera davvero tanta roba".
LA SQUADRA INIZIA A CREDERCI DAL PUNTO DI VISTA MENTALE - "Nella mia carriera ho trovato spesso dove i calciatori entrano in campo e vogliano che finisca il prima possibile per vedere qualche risultato che viene fuori, oggi invece i calciatori volevano stare in campo per godersela il più possibile. Questo evidenzia la personalità: noi non vogliamo giocare avendo paura degli altri risultati, ma ce le vogliamo godere dal primo all'ultimo minuto. Non devi aver paura di giocartela, devi aver paura di non aver provato a fare le cose. Quando hai un atteggiamento corretto e provi a fare le cose che ti esaltano non c'è timore. Se la partita la vince la Lazio facciamo i complimenti a loro, stasera per la prima volta ci è sembrato di giocare in casa".