Commenta per primo

Domenica allo stadio San Paolo si prevede una gran bella partita e tanto spettacolo. Si incontreranno due delle squadre più in forma del campionato italiano, nelle quali militano giovani talenti (e non solo) guidati da allenatori tenaci.

Da una parte ci sono gli azzurri: quasi la stessa formazione dello scorso campionato e un gruppo solido, ma con un Cavani in più e innesti di prospettiva che stanno già stupendo in allenamento. L'ex Palermo può significare tanta rapidità e gol: difficile riuscire a fermare l'uruguayano quando gli si lascia un po' di spazio. Insieme ad Hamsik e Lavezzi (che è dovrebbe esserci, anche se ieri non è allenato) forma un trio delle meraviglie. Sulle fasce c'è stato l'inserimento di Dossena, che ha dato una spinta in più; a destra il solito Maggio autore di molti assist e diverse reti vittoria.

Dall'altra parte c'è un Bari strepitoso, in crescita costante e pronto a pungere. Ha avuto un esordio straordinario contro la Juve, battendola. Ha perso qualcosa con la partenza di Bonucci e Ranocchia, ma anche a Bari i giocatori si conoscono alla perfezione: gli schemi sono collaudati e ci sono alcuni elementi particolarmente abili a mettere in difficoltà gli avversari. Basti pensare ad Alvarez. che ha messo in crisi De Ceglie nella prima di campionato. Barreto è molto rapido e c'è una diga a centrocampo come Almiron, che però dall'altra parte incontrerà un Hamsik molto bravo ad inserirsi tra le linee e un solido Gargano. In attesa di scoprire chi sarà scelto tra Pazienza (in vantaggio) e Yebda per far coppia con l'uruguayano.

Il vantaggio degli azzurri, come spiegano alcuni esperti, può essere proprio la formula di gioco dei pugliesi: la squadra di Ventura non verrà al San Paolo per chiudersi, ci si può aspettare un Bari a viso aperto, niente catenaccio né paura. Il Napoli, giocando in casa, dovrà tentare di fare la partita, ma potrà utilizzare anche i contropiede e mettere in pratica le potenzialità del tridente d'oro. Partenopei favoriti, dunque, ma il pronostico non è affatto semplice.