Il nuovo Milan prende forma. Dopo la riammissione di ieri in Europa League sancita dal Tas di Losanna, oggi a casa Milan si è tenuta l'assemblea dei soci. Che ha nominato il nuovo Consiglio d'amministrazione con l'uscita di scena dei cinesi Yonghong Li, David Han Li, Lu Bo e Renshuo Xu oltre a quella di Marco Fassone. Per il momento l'incarico di amministratore delegato viene preso ad interim dal nuovo presidente Paolo Scaroni, ma già nei prossimi giorni si attendono altre importanti novità.

CORSA A DUE PER IL RUOLO DI AD - La cacciata di Marco Fassone è di quelle destinate ad avere un seguito. L'ex dirigente interista è stato revocato per giusta causa. I due principali candidati alla sua successione sono due: Umberto Gandini, attualmente alla Roma, e Ivan Gazidis dell'Arsenal. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com, settimana prossima Elliott ha in agenda un summit con Gandini. Il quale sarebbe lieto di tornare a lavorare al Milan dopo una storia professionale  durata la bellezza di 23 anni. 

TORNA LEONARDO - Risponde in maniera perfetta all'identikit tracciato da Elliott: grande esperienza internazionale, rapporti ottimali con diverse società e un background di esperienze di primo livello. Ecco perché Leonardo piace eccome ai vertici dirigenziali del fondo americano, tanto che il suo profilo è considerato perfetto per il ruolo di direttore generale. Nei giorni scorsi questa pista aveva subito qualche rallentamento, ma oggi si è riaperta all'improvviso tanto che questa mattina le parti hanno trovato un accordo di massima.