Una meteora della Roma salva la Croazia: Tin Jedvaj, due presenze in giallorosso nel 2013/14, è protagonista nella vittoria per 3-2 sulla Spagna, una doppietta che permette ai croati di mantenere vive le speranze di raggiungere il primo posto nel gruppo 4 della Lega A in Nations League.

Dopo un primo tempo avaro di emozioni, se non per una conclusione di Perisic deviata sul palo da de Gea, la ripresa offre uno spettacolo mozzafiato con sorpassi e agganci a ripetizione. Apre le danze la Croazia con Kramaric, bravo a sfruttare un clamoroso errore di Sergi Roberto, ma neanche un minuto dopo ci pensa Ceballos a pareggiare i conti. I padroni di casa ci credono e trovano il nuovo vantaggio con Jedvaj di testa, ma pochi minuti dopo il nuovo pareggio: l'interista Vrsaljko salva un gol di Morata sulla linea, ma un minuto dopo commette fallo di mano in area e regala un rigore a Sergio Ramos, freddo dal dischetto. La Croazia è obbligata a vincere per evitare la retrocessione in Lega B, Dalic trova un eroe inaspettato: in pieno recupero, a un minuto dalla fine, de Gea smannaccia una conclusione, il pallone finisce tra i piedi di Jedvaj che non sbaglia e firma il definitivo 3-2. Tripudio e girone incredibilmente incerto: con una vittoria sull'Inghilterra, la Croazia blinderebbe il primo posto, lo stesso potrebbero fare gli inglesi vincendo mentre un pareggio qualificherebbe la Spagna alle final four.