Commenta per primo

Dopo anni di immobilismo sui mercati stranieri, e in particolare extraeuropei, il Torino nel giro di un'estate ha messo in piedi la squadra più sudamericana che sotto la Mole si possa ricordare: sono rappresentati Argentina (con Larrondo e Sánchez Miño), Brasile (Barreto, Amauri e Bruno Peres), Uruguay (Gaston Silva) e Venezuela (Martinez). E a quanto pare, i granata non hanno ancora smesso di sondare i mercati del Nuovo Mondo.

Oltre a un gradimento mai sopito per l'esterno sinistro Jonathan Silva, infatti, Zavagno e staff sarebbero da tempo sulle tracce di Francesco Serafino, il baby-crack della Primera Division, l'italiano d'argentina che fa impazziare tanti club di Serie A. Lo conferma direttamente il suo agente, Cicchetti, a Torinogranata. La concorrenza è folta, ma fanno sognare certe curiose ricorrenze, per esempio il fatto che il ragazzo giochi nel Boca Juniors, come Sánchez Miño, e che proprio come El Pickle abbia origini calabresi...