Commenta per primo

Il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella ha ricevuto ieri sera presso il Museo del calcio di Coverciano il premio per lo sport 'Nereo Rocco 2013'. Prima della cerimonia di premiazione, alla presenza del mister gigliato, è stato proiettato un lungo filmato con una ricca selezione di reti dell'allenatore viola quando era in piena attività di calciatore. 'Mi sono un po' emozionato, a parte per il premio ricevuto, visto che ho rivisto parti importanti della mia carriera di calciatore – ha detto nel corso della serata lo stesso Vincenzo Montella  - Sara' perchè  forse sono all'inizio come allenatore, o forse perchè, con molta sincerità, non mi sento ancora tale. Ringrazio per il premio visto che ricevo un premio io che ho iniziato adesso in questo mestiere, e che porta il nome di un personaggio che per storia è così importante. Non c'è premio che mi potesse lusingare di piu'. Seguo molto il settore giovanile, non tantissimo ancora quello fiorentino, in quanto dilettantistico. Ma siccome sono cresciuto qui in Toscana, nell'Empoli, so quanta dedizione ed attenzione accompagni soprattutto i dirigenti delle squadre del settore giovanile e dilettantistiche che poi sono la fonte del settore professionistico. Vi auguro il meglio, perchè senza di voi riusciremmo a fare ancora meno calciatori professionistici'.