Commenta per primo
Nel corso della lunga intervista concessa oggi da Davide Nicola a Calciomercato.com, il tecnico piemontese ha avuto modo di dire la sua anche su due squadre che gli stanno particolarmente a cuore: Torino e Genoa: "Credo di non dover essere io a dovermi complimentare con Preziosi, Cairo e con i loro dirigenti per quanto svolto quest'estate. Entrambe le società hanno compiuto un grande lavoro e sono convinto che sia Toro che Genoa potranno lottare per traguardi importanti. Nel Grifone c'è l'intenzione di lasciarsi alle spalle l'ultima stagione e le basi per riuscirci ci sono davvero tutte. Se le cose dovessero girare per il verso giusto potrebbe essere una delle più piacevoli sorprese del campionato".

Nicola ha poi proseguito: "Il Torino ha invece lavorato sulla continuità, consolidando un gruppo che ha fatto grandi cose e inserendo pedine valide come Laxalt e Verdi. La zona europea è sicuramente alla sua portata. Certo, rimane il rammarico per quell'eliminazione contro il Wolverhampton anche perché nel doppio confronto con gli inglesi io tutta questa differenza qualitativa di cui molti parlano non l'ho vista. Forse il Toro, avendo un po' perso l'abitudine agli appuntamenti internazionali, è arrivato alla sfida senza la giusta consapevolezza nei propri mezzi. E questo alla fine è risultato fatale".