Riflessioni dall'aeroporto di Bergamo, a pochi minuti dalla partenza di Gedda, via Istanbul. Il Milan, il tanto vituperato Milan, gioca la terza finale di Supercoppa Italiana, in questo secondo decennio del 2000. Entrambe vinte contro Inter e Juventus. Certamente battere i bianconeri è impresa oggi durissima, ma i Ragazzi sono pronti, alla guida di un Maestro di finali, Rino Gattuso.

Non saranno certo distratti dalla vicenda Higuain, vicenda che speriamo si concluda presto. Dopo le parole del tecnico milanista, a Marassi, è aumentata, in tutta l'opinione pubblica, la sensazione che la decisione, da parte dell'argentino, sia stata presa. Tutto bene. Higuain vuole il Chelsea, Sarri vuole Higuain, la Juventus ha trovato l'accordo con i Blues... e il Milan? Mette un cartonato al posto di Gonzalo?

Insomma se Leonardo prima non trova alternative non valide, ma validissime, Higuain non può certamente muoversi. Il Chelsea cerchi un modo per spingere Morata a aprire una porta al Milan, un attaccante, a dire la verità, che non mi ha mai fatto impazzire. Nella vita però si può cambiare idea. Anche se lo spagnolo non è un bomber spietato, ha pregi che possono ben collocarlo nello scacchiere rossonero. Forte di testa, molto più mobile di Gonzalo, un attaccante che si può ben integrare con Cutrone, usando poi lo stesso linguaggio tecnico di Paquetá.

Morata inoltre è un giocatore di assodata statura internazionale, rispetto, per esempio, a Piatek, che comunque rappresenta ancora una incognita quanto a inserimento rapido in una piazza importante come Milano. Insomma, nel panorama internazionale, un solo nome può permettere al Milan di digerire la partenza di Higuain. Lui si chiama Alvaro Morata! 


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com