32
Sarà il mercato degli scambi, ormai è chiaro, è stato dichiarato e poi confermato dai fatti delle prime trattative avviate per quanto complesse. Ma il mercato degli scambi dovrà inevitabilmente riguardare operazioni tra club di pari grado, per vari motivi di carattere economico ancor più che tecnico. Investimenti per il futuro non mancheranno in ogni caso, affari solo cash si vedranno soprattutto per quel che riguarda acquisti da altri mercati o da società più piccole. Anche se non mancheranno le eccezioni, ovviamente. Intanto la Juve non sta ferma. E prosegue la propria trattativa per uno di quei giocatori inquadrati per il futuro, ma ritenuto già pronto per il presente, almeno a sufficienza da prevedere una ricca spesa: è Kaio Jorge. Anche se la recessione mondiale impone delle cifre oltre le quali non potere o volere andare, nonostante il Santos per ora non appaia intenzionato a fare sconti.
KAIO JORGE SUBITO – Rispetto a tante situazioni simili, però, c'è un vantaggio mica da poco: il Santos è disposto a far partire subito Kaio Jorge. Che la Juve a sua volta vorrebbe acquistare per metterlo già a disposizione di Maurizio Sarri la prossima stagione. Una base di partenza preziosa, ma che non è sufficiente a rendere semplice la trattativa. Iniziata in forma di contatti esplorativi prima dell'emergenza Covid-19, proseguita anche dopo. Ma per ora la richiesta di 30 milioni da parte del Santos (il 30% andrebbe però a un fondo legato al manager Giuliano Bertolucci) è rimasta ancora tale, con la Juve che al contrario non vorrebbe andare oltre una cifra compresa tra i 15 e i 20 milioni di euro. La distanza c'è e per il momento non è stata ancora rosicchiata, aspettando di valutare poi una formula che possa sbloccare la situazione, magari un prestito di uno o due anni con obbligo di riscatto. Tra Icardi e Arek Milik, aspettando di sciogliere il nodo Higuain, la Juve prova a pescare in Brasile il nuovo top player del futuro. Da lanciare subito.