Commenta per primo

Domani alle ore 14.30 ci sarà una partita importante valevole per il primato del girone A del campionato Primavera. Si sfideranno il Novara, secondo in classifica, e la Fiorentina capolista. In caso di vittoria, la squadra piemontese raggiungerebbe in vetta proprio la compagine viola. In esclusiva per Calciomercato.com ha parlato il giovane difensore del Novara Francesco  Vicari, classe '94, nella passata stagione al Taranto, cresciuto nelle giovanili della Roma. Il giovane calciatore, quando militava nella squadra giallorossa, ha avuto la fortuna di essere allenato anche da un certo Andrea Stramaccioni. 

Domani sarà una partita fondamentale, in caso di vittoria agguantereste la Fiorentina in cima alla classifica. Vi sentite pronti nonostante al momento avete un allenatore provvisorio? "Si siamo davvero molto concentrati, è un momento difficile ma siamo pronti. Battere la Fiorentina sarebbe importante per il morale e per l'autostima in vista del proseguo della stagione".

Nella passata stagione militavi nelle fila del Taranto, ma sei cresciuto nelle giovanili della Roma e avevi Andrea Stramaccioni come allenatore, raccontaci qualcosa di lui? "Stramaccioni è un grande allenatore, se è arrivato lì è perchè lo merita davvero. Sa lavorare molto bene con i giovani e ora sta facendo altrettanto con una squadra importante come l'Inter".

La sua scalata come allenatore è stato molto rapida, te l'aspettavi? "Magari non mi aspettavo che avrebbe bruciato così in fretta le tappe, ma ripeto è un grandissimo allenatore, ci sa fare e per questa ragione non sono stupito più di tanto". 

Com'era il suo approccio con voi ragazzi? "Molto buono, è una persona davvero preparata e con noi ragazzi giovanissimi aveva un rapporto ottimo".

Tornando al Novara, qualche tuo compagno che secondo te sta facendo la differenza? "Premesso che sono tutti molto bravi, c'è Fernandes che ora è con la prima squadra che è un trequartista molto forte. Poi ci sono pure il centrocampista Andrea Casarini e l'attaccante Jacopo Manconi. Ma ripeto siamo davvero una bella squadra".

Tu sei un difensore centrale, fatti conoscere ai lettori di Calciomercato.com, ti ispiri a qualcuno in particolare? "Il mio idolo è Alessandro Nesta, lui per me è un grandissimo difensore. Per quanto riguarda le mie caratteristiche essendo ben strutturato fisicamente mi piace giocare sull'anticipo e sono bravo nel colpo di testa".

In questa settimana ti sei allenato con la prima squadra ma domani giocherai con la Primavera, ci sei un po' rimasto male per questa scelta del mister? "Assolutamente no, anchce perchè è giusto così ci sono delle gerarchie. Domani c'è una partita troppo importante contro la Fiorentina e sono felice di giocarla. E' stato molto bello potersi allenare con giocatori più esperti e la mia occasione prima o poi arriverà".