Commenta per primo

Passando dalle parti della Continassa, l'area in cui c'era l'ex stadio Delle Alpi e quella in cui sta nascendo il nuovo impianto, ci siamo accorti di una cosa: nel giro di pochissime settimane i lavori hanno preso un'impennata improvvisa. Sia dentro che fuori dall'impianto, la costruzione procede a gonfie vele. All'esterno l'area commerciale è stata messa in piedi in un batter d'occhio. Di punto in bianco lo 'sky-line' di Venaria è cambiato e gli abitanti della zona sono rimasti di stucco: gli operai stanno lavorando giorno e notte per chiudere entro il primo agosto. Anche all'interno del nuovo stadio i lavori procedono spediti: due giorni fa sono stati posate alcune parti destinate a reggere il tetto che proteggerà i tifosi dalle intemperie e continua la posa delle travi secondarie della copertura.

E non è finita qui. Anche i lavori per la riqualificazione urbanistica sono a buon punto. I tre lotti per la creazione dei parcheggi sono stati consegnati alle ditte appaltatrici e sono iniziati anche le operazioni  sui marciapiedi, gli incroci, le banchine e gli spartitraffico delle strade adiacenti (Strada Druento, Strada Altessano, corso Grosseto e corso Grande Torino). Ma anche la pista ciclabile tra Venaria e lo stadio è quasi completata e cono cominciate le attività per la riqualificazione del quartiere Gallo Prail. Nel giro di due mesi prenderà il via la realizzazione di due rotonde nello svincolo di Venaria per l'accesso e l'uscita in tangenziale. Entro fine marzo/inizio aprile, tutta l'area della Continassa prenderà forma definitivamente. Tutto quanto rispettando i tempi.