Commenta per primo

I lavori per il nuovo stadio procedono a vele spiegate. I pennoni che sosterranno la copertura sono stati assemblati e entro fine agosto verranno innalzati verso il cielo di Venaria. Saranno alti 30 metri in più rispetto ai precedenti piloni del Delle Alpi: ben 90 metri. La copertura, con membrana in pvc (leggerissima), è tecnologicamente avanzata. Invece di essere ancorata su torrette o simili, sarà sospesa per aria, con la stessa tecnologia dei ponti strallati, cioè retta da una serie di cavi. Per portare a termine il lavoro verrà issata una torre provvisoria di 80 metri al centro del campo a cui verranno agganciate le funi e issate pian piano i piloni.

Le tribune, invece, sono quasi state completate. Le gradinate del secondo e del terzo livello sono in dirittura d'arrivo, mentre i lavori per il primo livello, in cui successivamente verranno inserite anche le panchine all'inglese (in mezzo alla tribuna), verranno completati tra settembre e fine anno. Poi toccherà alle aree interne ed esterne dell'impianto. Il programma dei lavori sta rispettando perfettamente i tempi previsti. Entro maggio/giugno 2011 la nuova casa della Juventus sarà pronta per la partita d'inaugurazione: 40.200 persone non vedono l'ora di occupare gli spalti ed esultare per le mirabolanti azioni dei propri beniamini.