4
Prosegue oggi la nuova mini inchiesta di Calciomercato.com sui settori giovanili delle squadre di Serie A e sulle occasioni che alcuni di questi ragazzi rappresenteranno (come sottolineato dall'ad dell'Inter Beppe Marotta) per le società in un mercato che "Sarà di scambi e in cui saranno soprattutto importanti i vivai". 

Abbiamo deciso di fare il punto, squadra per squadra, dei ragazzi che possono rappresentare un'occasione per le 20 squadre di Serie A suddividendole in 4 macro gruppi seguendo "a serpente" l'attuale classifica di Serie A.
Dopo la prima puntata (LEGGI QUI) oggi tocca a Lazio, Milan, Bologna, Torino e Lecce.

  • LAZIO - Il settore giovanile biancoceleste è in continua evoluzione e, giocoforza, va integrato con quello della Salernitana gestita anch'essa da Lotito e spesso bacino di sbocco per i biancocelesti più pronti. Nicolò Armini (QUI IL PROFILO) è sicuramente il giocatore che tutti si aspettano possa esplodere, ha già trovato l'esordio in prima squadra e firmerà a breve il rinnovo di contratto. Sarà difficile rivendere Raul Moro, attaccante classe 2002 strappato per 8 milioni al Barcellona, ma dal sicuro talento. Promossi a pieni voti in una stagione altalenante anche il faro del centrocampo Marco Bertini (classe 2002) e Alessandro Cerbara (esterno fumantino classe 2001). Da Salerno, già a gennaio, è arrivato Mattia Novella (terzino classe 2001) e il prossimo sarà quasi sicuramente  Andrea Vignes centrocampista classe 2002, che dopo un anno negli allievi biancocelesti sta facendo esperienza nella Primavera della Salernitana.

  • MILAN - Il club rossonero è stato quello che forse più di tutti ha attinto dal settore giovanile negli ultimi anni per rinforzare la propria prima squadra e fare cassa sul mercato. Coi giovani non serve per forza vincere per ottenere risultati, ma dopo la retrocessione dell'anno scorso serviva una svolta che è puntualmente arrivata (LEGGI QUI). Chi sono i prossimi talenti? Sicuramente i classe 2000 Marco Brescianini, jolly a centrocampo che sta già facendo la spola con la prima squadra, e Luan Capanni, attaccante soffiato gratis alla Lazio. Poi, ovviamente, c'è Daniel Maldini, classe 2001 figlio di Paolo e anche lui già lanciato in Serie A. L'attacco con Pecorino e Tonin ha prodotto tanto (I PROFILI), ma è stata la solidità garantita dalle mezzali Alessandro Sala e Antonio Mionic entrambi classe 2001. La stella che tutti aspettano è però Lorenzo Colombo, punta classe 2002 anche della Nazionale Under 17.

  • BOLOGNA - Dopo la cavalcata trionfale della passata stagione in Primavera 2 il Bologna si è un po' fermato, complice un'importante campagna acquisti estiva. Il gioiello del settore giovanile arriva infatti dallo Spezia ed è Gabriele Corbo, difensore classe 2000 già promosso in prima squadra (IL PROFILO) e da cui tutti si aspettavano l'esordio in Serie A. Chi lo ha trovato è invece Musa Juwara, arrivato in estate dal Chievo e già fuori categoria.Cresciuti in casa sono invece il portiere Marco Molla (italo-albanese classe 2002 e titolare al Mondiale Under 17 con l'Italia) e capitan Mazza, classe 2001, schermo davanti alla difesa e gran piede (QUI IL PROFILO). Infine occhio all'islandese Baldursson centrocampista totale classe 2002 arrivato in estate e già convocato da Mihajlovic in prima squadra. 

  • TORINO - Stagione ampiamente sotto le aspettative per il Torino Primavera, abituato negli ultimi anni a lottare per la conquista di almeno un titolo. Il cambio in panchina con l'addio a Coppitelli non ha giovato, ma di ragazzi interessanti ce ne sono comunque parecchi. I classe 2000 Singo (difensore) e Adopo (centrocampista) sono costantemente aggregati in prima squadra. Il portiere classe 2001 italo-americano Lewis (I MIGLIORI PORTIERI UNDER QUIè nel giro delle nazionali USA, ma dopo le esplosioni di Rauti e Millico sono Jean Freddi Greco (2001 arrivato dalla Roma come "rimborso" per il ds Petrachi) e il 2003 Derrick Gyimah i giocatori da cui tutti si aspettano un salto di qualità.  

  • LECCE - In Primavera 2 il Lecce non è al momento una delle formazioni candidate alla promozione, ma la stagione dei salentini ha messo comunque in risalto alcuni talenti che lo stesso Fabio Liverani porta spesso con sé in Prima Sqaudra. Il primo è in realtà in prestito a Palermo, in Serie D ed è l'attaccante Mattia Felici classe 2001 (4 gol e 3 assist in stagione). Poi ci sono Salvatore Rimoli, esterno classe 2001 già promosso in prima squadra così come Ilario Monterisi, difensore goleador classe 2001. Infine, scelto da Liverani direttamente dagli Under 17, c'è anche Silvio Colella, terzino di origini baresi classe 2002.

NON LI CONOSCETE TUTTI? ECCOLI NELLA NOSTRA GALLERY