18
Il Messico esce dal Mondiale perdendo per 2-1 contro l'Olanda dopo essere rimasto in vantaggio fino a 3' dalla fine: Giovani Dos Santos aveva illuso i suoi compagni con un gol capolavoro da 25 metri di distanza (il Messico non segnava da fuori area ai Mondiale dal 2002 con Torrado contro l'Ecuador). La partita vede protagonista assoluto Ochoa: il portiere messicano compie numerosi interventi prodigiosi (anche grazie al palo in un'occasione), rendendo vani tutti i tentativi degli olandesi. Gli Orange però non mollano e trovano il pari quando sembrava ormai tutto finito: è Sneijder a salvare van Gaal. Nel recupero poi arriva anche il sorpasso: l'arbitro, dopo aver negato almeno due rigori all'Olanda, ne fischia uno discutibile per fallo di Marquez su Robben. Dagli undici metri non sbaglia Huntelaar, entrato nel finale. La maledizione per il Messico continua: è la sesta eliminazione consecutiva agli ottavi di finale. L'Olanda vola ai quarti e può continuare a sognare. La partita rimarrà nella storia anche per il primo episodio di "Cooling Break", il time-out resosi necessario per l'ecceisvo caldo e l'elevata temperatura (il primo al minuto 31).
 
Get Adobe Flash player



 

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO COMPLETO DI BRASILE 2014