7
Titolare, senza discussioni. Un po' a sorpresa, vista l'alternanza tra lui e Alex Meret nella porta del Napoli nelle ultime stagioni, con Ancelotti prima e Gattuso poi in panchina. Invece quest'anno le gerarchie sono chiare: David Ospina è la prima scelta, nonostante viaggi intercontinentali, stanchezza ed età. Luciano Spalletti ama lavorare con un numero uno e un 12, lo ha fatto alla Roma quando aveva a disposizione due top player come Szczesny e Alisson e lo sta facendo al Napoli. Eppure l'idea del club è diversa.

LA SCELTA - I 24 anni e i circa 26 milioni di euro pagati per acquistare Meret dall'Udinese fanno sì che l'ex SPAL sia il prescelto per difendere la porta del club in futuro. Questo non vuol dire che Ospina debba andare via a tutti i costi, ma non arriveranno offerte al rialzo per rinnovare il contratto del colombiano, che è in scadenza al termine di questa stagione.

L'IDEA DI SARRI - L'ex Arsenal si sta così guardando intorno, per capire se ci siano opportunità interessanti per continuare la sua carriera ad alto livello. Tra queste c'è la Lazio di Maurizio Sarri, proprio l'ex allenatore del Napoli apprezza particolarmente le qualità nell'impostazione del gioco di Ospina, oltre a quelle nel fermare gli attacchi avversari. Il fatto che possa arrivare a parametro zero è poi un'ulteriore condizione vantaggiosa per chiunque voglia David: prendere il portiere meno battuto della Serie A a prezzo di saldo non capita tutti i giorni...