Commenta per primo

Successo di misura all'Euganeo per la Sampdoria di Iachini grazie alle reti di Pozzi e Bertani. Inutile per il Padova il gol di Bovo, poi espulso. Doriani alla conclusione dopo sette minuti con un tiro centrale di Bertani da fuori area. Due giri di lancette dopo risposta patavina con un tacco volante di Legati sugli sviluppi di un corner. E' il Padova a fare la partita, ma la Sampdoria sorniona passa in contropiede al 18' con un'azione veloce sull'asse Krsticic-Bertani, con tocco vincente sotto misura di Pozzi. Infortunio serio al 25' per Padalino (problemi muscolari alla coscia sinistra), al suo posto Palombo. I biancoscudati subiscono il contraccolpo psicologico e non riescono a pungere in attacco, con i liguri che controllano agevolmente la gara. Grossa occasione non concretizzata dai padroni di casa al 38' con Lazarevic, che non arriva in spaccata - a porta vuota - sul cross rasoterra di Cutolo. Gran parata di Romero sotto la traversa al 43' sul bel colpo di testa in tuffo di Ruopolo su angolo di Italiano. Ripresa con la formazione di Dal Canto in avanti alla ricerca del pareggio, con Hallenius al posto dii Ruopolo. Ma i blucerchiati passano ancora al 56' con un destro a girare dai 20 metri di Bertani, che coglie impreparato Pelizzoli. La gara si riapre subito al 62' con un gran gol di Bovo all'incrocio dei pali dal limite dell'area, su assist di Lazarevic. I biancoscudati sfiorano il pari al 70' con un'incornata di Cuffa su cross di Renzetti, ma l'azione era stata fermata per fuorigioco. Padova in dieci uomini dal 75' per l'espulsione diretta di Bovo dopo proteste e offese verso un assistente arbitrale. Hallenius fallisce la palla del pari all'81' con un diagonale fuori di poco da dentro l'area. Sull'altra sponda i doriani sbagliano due volte il colpo del k.o. prima con Bertani in contropiede all'84' con Pelizzoli (parata di piede) e poi con Piovaccari all'87' tutto solo davanti a Pelizzoli (parata a terra). Nonostante il forcing finale dei patavini, non succede più nulla. Così i blucerchiati portano a casa un'importante vittoria per una boccata d'ossigeno in chiave play-off. Brutta battuta d'arresto per i veneti, che non vincono in casa da oltre un mese.

PADOVA

Il centrocampista del Padova, Andrea Bovo: 'Non capisco proprio la mia espulsione, visto che mi sono semplicemente lamentato verso l'assistente per un fallo non ravvisato senza battere le mani o offendere nessuno. Purtroppo ho messo in difficoltà la mia squadra nel momento di maggior pressione per raggiungere il pareggio'.

Il portiere del Padova, Ivan Pelizzoli: 'Dovevamo stare più attenti sul primo gol di Pozzi. Peccato che non ci è riuscita la rimonta dopo una grande reazione collettiva sul 2-0. Ho evitato un passivo più pesante, ma eravamo troppo sbilanciati in avanti a cercare il pareggio. L'espulsione di Bovo ha complicato le cose in campo, anche se nel finale potevamo arrivare al pari con più fortuna'.

Il presidente del Padova, Marcello Cestaro: 'Abbiamo individuato una nuova figura di consulente (Luca Baraldi, ndr) per gestire meglio la società a livello di numeri come supervisore, soprattutto per contenere le spese. Vedremo con Foschi di rinforzare ancora questa squadra nel mercato con qualche ritocco necessario. Per quanto riguarda la partita, credo che siamo stati sfortunati. Peccato, perchè si poteva fare almeno un punto. Ora pensiamo già allo scontro diretto contro la Reggina'.

SAMPDORIA

Il presidente della Sampdoria, Edoardo Garrone: 'Sono molto soddisfatto del risultato. Dovremo sempre giocare così, con questa grinta. Per ora non pensiamo alla classifica e ai play-off, ma guardiamo partita dopo partita. Non so se questa vittoria importante contro una squadra forte come il Padova possa essere la svolta del nostro campionato, ma non dico nulla per scaramanzia'.

L'allenatore della Sampdoria, Giuseppe Iachini: 'Ottima partita sul piano dell'organizzazione del gioco. Dobbiamo continuare a lavorare così, con questa mentalità, per uscire da questo momento negativo. Veniamo da una situazione particolare a Genova, con un ambiente deluso da ricaricare. Devo recuperare bene tutto il gruppo per risalire presto la classifica. Sono fiducioso, vista la compattezza odierna della mia squadra. Potevamo chiudere prima la gara con varie occasioni non sfruttate in contropiede, poi abbiamo sofferto un po' nel finale. Comunque abbiamo meritato di vincere. Spero sia un buon segnale per il futuro doriano'.