Commenta per primo

La Paganese riesce nell'impresa, finora riuscita solo ad Alessandria e Reggiana, di vincere le due gare casalinghe consecutive, e dopo aver battuto per 1-0 il Lumezzane supera col medesimo risultato anche la Cremonese. A decidere l'incontro è il capitano Vicedomini, bravo al 22' a procurarsi e trasformare un penalty. La risposta della Cremonese arriva solo quando rimane in dieci per l'espulsione di Bini: Ginestra salva due volte su Coda, poi è il palo a negare il gol a Joelson. Gli azzurrostellati sfiorano la rete allo scadere con Radi. Prosegue la rincorsa ai play-out per la Paganese, che ora vedono invischiata inopinatamente anche la Cremonese.

PAGANESE

Il tecnico della Paganese, Ezio Capuano: 'Abbiamo fatto bene anche contro una formazione blasonata. La nostra difesa è riuscita a mantenere l'imbattibilità, nonostante gli attaccanti della Cremonese siano gente che ha calcato campi di serie A. Siamo la squadra che ha fatto più punti nel girone di ritorno, abbiamo una media da promozione e possiamo giocarcela con tutti. Ci sta che si subisce quando si affronta una compagine di tale livello, ma ne siamo usciti alla grande. Per il modo in cui questa Paganese sta giocando, costituiamo un modello per chi si avvicina a questo sport'.

CREMONESE

L'allenatore della Cremonese, Mario Montorfano: 'Sapevamo che affrontavamo una bella squadra, e dopo un primo tempo in cui siamo scesi in campo contratti, abbiamo fatto vedere un buon calcio nella ripresa. Mi sarebbe piaciuto vedere la partita in parità numerica. L'arbitraggio ci ha penalizzato: troppo fiscale il rigore e c'era fuorigioco di Lepore sul rosso a Bini. Alla squadra ho detto che bisogna essere consapevoli della situazione difficile e tutti insieme ne usciremo'.