1
10 Insigne jr: il fratellino del talento del Napoli trascina il Parma: in gol contro l'Entella, in gol contro il Foggia. Nei 6 punti delle ultime 2 gare c'è la firma di Roberto Insigne. E che gol contro i Satanelli...

9 Caputo: sempre presente nella nostra classifica, sempre presente con voti positivi. 10 gol in campionato per il bomber dell'Empoli, con i quali i toscani si godono il primato. E fanno 100 per Ciccio, il pupillo di Conte ai tempi di Bari. 

8 Il ritorno di Nestorovski: non segnava dal 25 settembre: una gara saltata per squalifica, una perché impegnato contro la Macedonia, poi due partite a secco, con 1 punto conquistato dal Palermo nelle ultime 2 gare. Contro il Carpi, in trasferta, il bomber rosanero è tornato, con una doppietta. Per la gioia di Tedino. 

7 Favilli: lo avevamo aspettato, lo avevamo chiamato ed è, finalmente, arrivato. Andrea Favilli va in rete da 3 partite consecutive e nel pagellone che, oggi come non mai, premia i bomber, ecco il centravanti dell'Ascoli. Ieri il gol del 3-1 contro lo Spezia per chiudere definitivamente la gara, prima quella del momentaneo vantaggio con la Ternana. 

6 Venezia: sufficienza risicata per la squadra di Inzaghi che si è goduta il primato per una sola giornata. Squadra non da vertice, che vince contro l'Empoli ma cade a Cittadella. Ma ha un'anima e un'identità ben precisa. 

5 Bari: la media, perfetta, tra il rendimento in casa (10) e quello fuori (0). Miglior squadra tra le mura amiche (15 punti raccolti), peggiore in trasferta (1 punto in 4 gare). 

4 Pro Vercelli: dopo la scorpacciata di gol, 10 in 2 partite, tornano i soliti problemi. 2 pareggi e una sconfitta nelle ultime 3, ultimo posto in classifica. C'è da trovare il giusto equilibrio.

3 Zeman e Pigliacelli: il Pescara senza secondo portiere nella sfida con l'Empoli. Se Fiorillo si fosse fatto male, sarebbe entrato un giocatore di movimento. Da una parte il boemo che lo ha allontanato per motivi disciplinari, dal'altra l'estremo difensore che, tramite il suo agente, spiega che non ha mancato di rispetto a nessuno. Chi ci rimette è il club biancazzurro, che non trova continuità.


2 Foggia: penultimo posto in classifica e contro il Cesena, forse per la prima volta, si sono visti tutti i limiti della squadra di Stroppa. Così salvarsi è dura. 


1 Federico Moretti: gesto sciocco del centrocampista dell'Avellino, che con un colpo proibito rifilato a Legati della Pro Vercelli si è meritato l'espulsione. Come al solito, gesti che non sono un bello spot per il calcio. 

0 Il Perugia di Giunti: sembrava la possibile sorpresa della Serie B. Un calcio spumeggiante, offensivo, con un attacco atomico. Poi, il buio: 5 sconfitte consecutive e l'esonero, inevitabile.